"Ogni cosa era piu' sua che di ogni altro perchè la terra, l'aria, l'acqua non hanno padroni ma sono di tutti gli uomini, o meglio di chi sa farsi terra, aria, acqua e sentirsi parte di tutto il creato." (Mario Rigoni Stern)

sabato 23 settembre 2017

ERRORI DI STAMPA? #LAUDATOSI'

Berto di è molto arrabbiato per i continui riferimenti ad ITALIA NOSTRA TREVISO "che scende in campo" e d'altra parte questo è un vero e proprio problema, visto che si fa difficoltà a scindere le decisioni personali dalle decisioni dell'associazione, ma è ovvio e necessario farlo per rispetto a quei soci che non condividono le scelte personali mie e di Berto nello schierarsi apertamente a favore di appello per creare una coalizione unitaria diversa dallla D.C. .... oooppps del PD.
La nostra storia personale ed associativa è chiara: siamo stati favorevoli alla nuova giunta dando molto credito che in parte è stato deluso (molto). Nulla di nuovo, credo.
La necessità di creare qualcosa che non sia "fuffa e promesse" ed abbia chiare caratteristiche di tuela ambientale non è un gran novità ed appartiene agli obiettivi statutari.
Sei vialori che ho esplicitamente ancorato a Costituzione ed Enciclica papale fossero condivisi e praticati da tutti, compresa la mitica Lega Nord per noi sarebbe un chiaro successo.
Nella realtà tutti parlano di "sostenibilità, ecologia, partecipazione", ma poi fanno altro...
Se qualcuno oltre alle parole, ci metterà i fatti, noi saremo con lui con l'unica pregiudiziale dell'antifascismo, che nel nostro Paese è ancora un valore serio.
#LAUDATOSI'
 
TESTO DI BERTO ALLA TRIBUNA
Caro Alessandro
ogni 4 anni sono costretto a ripetere le mie (e di altri) osservazioni: l'adesione PERSONALE ad un documento redatto da alcuni cittadini non può e non deve coinvolgere l'Associazione Italia Nostra- Sezione di Treviso di cui sono stato Presidente e a cui sono ancora iscritto, essendo stato confermato nel Consiglio Direttivo.
Continuo a ripetere che Italia Nostra è statutariamente una libera e democratica Associazione  assolutamente apartitica che assicura la  sua autonomia non consentendo ai suoi rappresentanti nazionali, regionali e locali di schierarsi in liste partitiche o di altro genere.
Ciò al fine di assicurare la sua libertà di iniziativa e di critica sempre costruttive, tenendo presente che il tema che l'ha fatta nascere
è la promozione ed il rispetto dell'art. 9 della nostra Costituzione.
Ogni nostro socio è ovviamente libero di aderire a partiti, raggruppamenti, comitati e quant'altro ma sempre a titolo personale, senza coinvolgere l'Associazione anzi facendola conoscere, rispettare ed apprezzare, come sempre abbiamo fatto dal 1954 ad oggi.
Ci teniamo molto a questa autonomia.
Per questo ti sollecito formalmente a correggere quanto pubblicato: dopo Romeo Scarpa o Berto Zandigiacomi non deve essere indicata, con o senza parentesi, alcuna altra specificazione.
Non desidero essere obbligato a ricorrere di alla Legge perché sia pubblicata questa precisazione
Cordialmente
Berto Zandigiacomi

domenica 17 settembre 2017

TERREMOTI ED ALLUVIONI NEL TREVISANO TRA XII E XIX SECOLO

Ecco un'interessante iniziativa per il prossimo week-end. Il cambiamento climatico è in corso, ma le catastrofi non sono solo recenti.
La storia deve servire a questo: a capire ed a ricordare.

ARCHIVIO DI STATO DI TREVISO


CINQUECENTESIMO DELLE MURA CON PARCHEGGIO

Egr. Presidente Ass. TREVISO SOTTERRANEA,

la nostra associazione condivide con Voi le forti perplesità per la decisione dell'Amministrazione di Treviso in relazione al progettato parcheggio interrato (o semi interrato?) nell'area dell''ex Pattinodromo da parte di Parcheggi Italia, già tristemente nota per aver tentato di devastare Piazza della Vittoria con tre piani interrati.

Abbiamo già richiesto alla P.A., senza ricevere risposte, informazioni circa il progetto che (forse) è approvato e continueremo a farlo oppure chiederemo accesso agli atti alla Sopritendenza in modo da poter fare tutte le considerazione che tale intervento (negativo) merita.
Vedere anche  http://italianostra-treviso.blogspot.it/2017/06/la-truffa-dellex-pattinodromo.html

E' con grande amarezza che rileviamo che il Comune di Treviso con una mano promuove i percorsi sotterranei da Voi gestiti e curati per un nuovo tipo di turismo culturale e con l'altra mano, proprio nel Cinquicentesimo anniversario delle Mura di Frà Giocondo, sembra voler perdere per sempre la possibilità di riconfigurare in modo più appropriato quell'area.

Il direttivo della nostra associazione dello scorso 4-9-2017 ha deciso di sostenere ed aderire alle iniziative che vorrete promuovere concorrendo con Voi a far cambiere idea al Comune di Treviso.

Cordiali saluti.

p.ITALIA NOSTRA Treviso
il presidente
Romeo Scarpa

TREVISO CITTA' AMICA DELLE PERSONE CON DEMENZA